Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Privacy Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy.
OK
     
 
25/06/2019 - 11:42  
Home Page   Contatti    
Home Page
STATUTO     
     
CENSIMENTI      
ULTIME NOVITA'      
REGOLAMENTI      
         
ANNUNCI     
PHOTOGALLERY     
LINK UTILI      

 

 

ULTIME NOVITÀ
..........................................................................................................................

AVVISO AI CACCIATORI DI SELEZIONE AL CAPRIOLO 21/06/2019

Si comunica che la Giunta regionale con provvedimento n. 2-2 del 21.6.2019 ha deliberato i piani di prelievo per la caccia di selezione al capriolo. Il primo periodo di prelievo inizia mercoledì 26 e termina il 15 luglio. I contrassegni saranno in distribuzione da lunedì 24. Si rammenta che per il ritiro dei contrassegni occorre essere in possesso:
- del tesserino regionale per la stagione venatoria 2019/2020;
- aver provveduto a sostenere la prova pratica di tiro di cui all’articolo 12 comma 6 della l.r. 19 giugno 2018, n. 5 predisposta per certificare una sessione di prova di tiro con l’arma utilizzata per l’attività venatoria. A tal fine l’attestato di tiro deve riportare la marca, il calibro e la matricola dell’arma utilizzata nella prova.


AMMISSIONE CACCIATORI STAGIONE VENATORIA 2019/2020 07/06/2019

Il Comitato di Gestione di questo Ambito nella seduta del 06/06 u.s. ha deliberato gli elenchi per la stagione venatoria 2019/2020 degli ammessi fuori regione e delle nuove ed ulteriori ammissioni regionali.

NUOVE AMMISSIONI FUORI REGIONE

In riferimento alla legge regionale n° 5 del 19 giugno 2018 all'art. 12 commi 1 e 2 ed al D.D. 8 maggio 2017, n. 393 "allegato A" l'ammissione è di 327 cacciatori fuori regione pari al 10% dei cacciatori ammissibili. La graduatoria degli ammessi è stata redatta in base all'età anagrafica dal più anziano al più giovane e comprende i proprietari e coloro che non hanno tale titolo fino alla data di nascita del 03/11/1950.

NUOVE ED ULTERIORI AMMISSIONI IN REGIONE

Tutte le domande regolari sono state accolte e gli elenchi degli ammessi comprendono 116 domande di nuova ammissione e 55 di ulteriore ammissione.

IL CACCIATORE CHE HA PRESENTATO DOMANDA DI NUOVA AMMISSIONE IN PIU' A.T.C. E VI RISULTI AMMESSO, DOVRA' SCEGLIERE E CONFERMARE SOLAMENTE UN AMBITO.

PRIMA DI PROCEDERE AL PAGAMENTO DELLA QUOTA SI PREGA DI CONTATTARE GLI UFFICI PER AVERE CONFERMA DELL'AVVENUTA AMMISSIONE

La quota di partecipazione di € 100,00 dovrà essere versata sul c/c 12784153 intestato a A.T.C. AL 4 Via Gramsci 32 - 15011 Acqui Terme - IBAN IT09 H076 0110 4000 0001 2784 153 ENTRO E NON OLTRE IL 15 LUGLIO P.V. pena la cancellazione dagli elenchi degli ammessi.

STAGIONALI FUORI REGIONE

L'art. 12 della L.R. 5 del 19/06/2018 al comma 2 consente l'ammissione oltre il 10% degli ammissibili dei cacciatori fuori regione per il prelievo venatorio alla specie cinghiale e per il completamento dei piani selettivi alla specie capriolo.

Tutte le domande regolari presentate sono state accolte

La quota di partecipazione è stata fissata in € 130,00 da versare sul c/c su indicato, prima dell'apposizione del timbro sul tesserino regionale.


CORSO DI SPECIALIZZAZIONE BECCACCIA PER L'ABILITAZIONE ALLA QUALIFICA DI MONITORATORE 25/05/2019

Il corso di Formazione e di Qualificazione è rivolto a tutti coloro che sono interessati a cooperare alla gestione ed al monitoraggio della Beccaccia (Scolopax rusticola) anche al di fuori del periodo venatorio ed ha ottenuto il parere favorevole dell'I.S.P.R.A. (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale).

FINALITÀ

Formare e qualificare cacciatori cinofili ai quali affidare compiti di ricerca e monitoraggio in periodi e su aree designate al fine di raccogliere dati utili alla gestione sostenibile di questa specie.

E' possibile scaricare la locandina dal file allegato

Scarica l'allegato PDF

MODULO DI ISCRIZIONE AL CORSO BECCACCIA 25/05/2019

Il PDF allegato contiene il modulo di iscrizione al corso beccaccia

Scarica l'allegato PDF

INDICAZIONI OPERATIVE PER IL CONSEGUIMENTO DELL'ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE A PROVA DI TIRO 18/05/2019

la Giunta regionale con provvedimento n. 130-9037 del 16.05.2019 ha deliberato:

"di approvare le indicazioni operative per il conseguimento dell'attestato di partecipazione a prova di tiro, riportati nel testo allegato alla presente deliberazione per farne parte integrante e sostanziale e che sostituiscono le indicazioni sulla prova di maneggio dell'arma e tiro al poligono previsti dall'articolo 5 punto 3) della DGR n. 65-477 del 2 agosto 2010."

Indicazioni operative sulla prova periodica di tiro per i cacciatori, prevista dall’articolo 12 comma 6) della legge regionale 19 giugno 2018, n. 5. (Tutela della fauna e gestione faunistico-venatoria).

Articolo 1 (Scopo)

1. la prova periodica della precisione di tiro per cacciatori mira ad assicurare un esercizio venatorio conforme alle esigenze di sicurezza e di protezione degli animali.

Articolo 2 (Competenza e attestazione)

1. L’attestato di partecipazione a prova di tiro è rilasciato da una sezione di tiro a segno nazionale o di poligono privato autorizzato con licenza di pubblica sicurezza ed è sottoscritto dal direttore di tiro o dall’istruttore di tiro, abilitati a seguito dell’autorizzazione prevista dagli articoli 9 e 31 della legge 18 aprile 1975, n. 110 “(Norme integrative della disciplina vigente per il controllo delle armi,
delle munizioni e degli esplosivi)”.

Articolo 3 (Funzione)

1. La prova di tiro di cui all’articolo 12 comma 6 della l.r. 19 giugno 2018, n. 5 è predisposta per certificare una sessione di prova di tiro con l’arma utilizzata per l’attività venatoria; a tal fine l’attestato di tiro deve riportare la marca, il calibro e la matricola dell’arma utilizzata nella prova.

Articolo 4 (Svolgimento della prova)

1. Per la caccia di selezione al cinghiale la prova di tiro consiste in 5 tiri senza appoggio verso un bersaglio di tipo standard posto oltre i 25 metri. La prova di tiro si intende superata con una concentrazione di almeno 4 colpi su 5 all’interno di detto bersaglio.
2. Per la caccia di selezione agli ungulati la prova di tiro consiste in 5 tiri in appoggio verso un bersaglio di tipo standard posto oltre i 70 metri. La prova di tiro si intende superata con una concentrazione di almeno 4 colpi su 5 all’interno di detto bersaglio.

Articolo 5 (Periodo di validità)

1. L’attestato di partecipazione alla prova di tiro ha validità di trenta mesi dalla data del conseguimento.

Articolo 6 (Norma transitoria)

1. Gli attestati comprovanti il superamento della prova di tiro, rilasciati nel rispetto di quanto previsto dall’articolo 12 comma 6 della l.r. 5/2018 prima dell’approvazione delle presenti indicazioni operative, conservano validità ed efficacia.

Scarica l'allegato PDF

< Precedenti