Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Privacy Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy.
OK
     
 
09/12/2019 - 06:42  
Home Page   Contatti    
Home Page
STATUTO     
     
CENSIMENTI      
ULTIME NOVITA'      
REGOLAMENTI      
         
ANNUNCI     
PHOTOGALLERY     
LINK UTILI      

 

 

ULTIME NOVITÀ
..........................................................................................................................

A CACCIA NON SI VA' QUANDO.... 15/11/2019

In riferimento alla Legge Regionale 19 giugno 2018, n. 5 art. 23 lettera e) ed alla D.G.R. n° 20-8485 del 01/03/2019 la caccia è vietata sui terreni coperti in tutto o nella maggior parte di neve. E' consentita esclusivamente nella forma di caccia di selezione, per tutti gli ungulati, ivi compresa la specie cinghiale.


CONTROLLO SPECIE CINGHIALE - CORSO PER L'UTILIZZO DI IMPIANTI DI CATTURA 04/11/2019

Il Piano di contenimento della specie cinghiale approvato dal Consiglio Provinciale in data 24/09/2019 n. 32-58443, prevede tra le tecniche e mezzi per il controllo del “cinghiale” la cattura con sistemi di trappolaggio mediante l’utilizzo di gabbie o recinti.
I soggetti titolati ad effettuare questo tipo di controllo sono individuati tra i proprietari o conduttori dei fondi sui quali si attua il piano stesso al fine di contenere i danni alle produzioni agricole.
La Provincia di Alessandria mediante la D.D. n. 925-63553 del 07/10/2019 intende effettuare il Corso di formazione rivolto ai proprietari e conduttori di fondi che intendano avvalersi di tali impianti per la cattura del cinghiale.
Il Corso della durata di 3 ore complessive a cura del personale dipendente dell’Amministrazione avrà luogo presso la Sede di Via Galimberti 2 in Alessandria e prevede l’acquisizione delle conoscenze tecniche sui materiali e sulle modalità d’impiego, nonché conoscenze biologiche sulla specie cinghiale.
Le domande di iscrizione al Corso dovranno essere compilate sull’apposito modulo e inviate singolarmente allo scrivente Servizio Gestione Fauna Selvatica e Ittiofauna entro la data del 22 NOVEMBRE 2019

Il pdf allegato contiene l'istanza di partecipazione al corso per l'abilitazione all'utilizzo di impianti di cattura del cinghiale

Scarica l'allegato PDF

CHIUSURA UFFICI PER PONTE DI OGNISSANTI 29/10/2019

Gli uffici di questo Ambito rimarranno chiusi il giorno sabato 02 novembre


ORDINANZA TAR 845/19 25/10/2019

Si comunica che la Giunta regionale con DGR n 15-426 del 24.10.2019, preso atto dell’ l’Ordinanza del TAR Piemonte n. 845 del 16/10/2019 con la quale il Tribunale amministrativo, a parziale accoglimento della richiesta istanza cautelare proposta dalla LAC più altri, ha sospeso l’efficacia del calendario venatorio limitatamente ai punti delle citate Istruzioni operative supplementari (Allegato B) che non prevedevano che l’annotazione dei capi abbattuti dovesse avvenire, così come stabilito dall’art. 12, comma 12 bis della L. 157/1992, “subito dopo l’abbattimento”

Ha deliberato:

In ottemperanza all’ordinanza del TAR Piemonte 845/19
- di sostituire il punto 1.7 dell’Allegato B Istruzioni operative supplementari della DGR n. 5-42 del 05/07/2019 come segue: “1.7. Il cacciatore, all’atto dell’inizio dell’attività venatoria, deve annotare in modo indelebile con il segno X l’apposito spazio del tesserino venatorio indicante il giorno di caccia e, con un puntino, i capi di fauna selvatica abbattuti. In caso di deposito degli stessi, deve aggiungere un cerchio attorno al puntino. La fauna selvatica stanziale e migratoria abbattuta deve essere annotata sul tesserino venatorio subito dopo l’abbattimento.”;

- di sostituire il punto 2.4 dell’Allegato B Istruzioni operative supplementari della DGR n. 5-42 del 05/07/2019 come segue: ”2.4. Il concessionario è tenuto a far applicare, al capo abbattuto, il previsto contrassegno inamovibile e a far compilare la “scheda rilevamento dati”.La fauna selvatica stanziale e migratoria abbattuta deve essere annotata sul tesserino venatorio subito dopo l’abbattimento.


DIVIETO 22/10/2019

A seguito degli eventi alluvionali del 21 ottobre u.s. , che hanno colpito alcuni Comuni dell'A.T.C. AL 4 si ricorda che a mente della L. 157/92 art. 21 comma 1 lettera (n) è vietato a chiunque:
"cacciare negli stagni, nelle paludi e negli specchi d'acqua artificiali in tutto o nella maggior parte coperti da ghiaccio e su terreni allagati da piene di fiume".
Si invitano i cacciatori a prestare particolare attenzione e a non incidere su azioni di prevenzione in atto nelle zone interessate e relative aree limitrofe.


< Precedenti