Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Privacy Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy.
OK
     
 
29/11/2020 - 07:57  
Home Page   Contatti    
Home Page
STATUTO     
     
CENSIMENTI      
ULTIME NOVITA'      
REGOLAMENTI      
         
ANNUNCI     
PHOTOGALLERY     
LINK UTILI      

 

 

ULTIME NOVITÀ
..........................................................................................................................

RICHIESTA COLLABORAZIONE - Piano nazionale integrato di sorveglianza e risposta ai virus West Nile e Usutu. Catture di corvidi 25/08/2020

Si chiede la collaborazione per la cattura e il conferimento di

- GAZZA (Pica pica)

- CORNACCHIA GRIGIA (Corvus corone cornix)

- GHIANDAIA (Garrulus glandarius)

(carcassa intera) reperiti morti o abbattuti per motivi vari tra cui l'esercizio venatorio, al fine di dare attuazione al Piano di sorveglianza West Nile Disease, che ha come scopo la prevenzione della malattia del Nilo dell'Ovest, che colpisce anche l'uomo (è una zoonosi al pari del ben noto Coronavirus) la cui diffusione si controlla anche tramite accertamenti su alcune specie di uccelli.

Le carcasse, eventualmente refrigerate ma non congelate, dovranno essere consegnate non oltre la prima metà della settimana (lunedì, martedì e mercoledì) al fine di poter inviare i campioni al laboratorio in tempo utile.

Di seguito gli indirizzi e i riferimenti telefonici delle sedi del Servizio Veterinario:

ACQUI TERME Via Alessandria, 1 - TEL. 0144/777741;

ALESSANDRIA Spalto Marengo, 37 - TEL. 0131/306599 - 0131/306597;

CASALE MONFERRATO C.so Valentino 249/A - TEL.0142/434554 - 0142/434553;

NOVI LIGURE Via Pietro Isola 126 - TEL.0143/2027;

OVADA Via XXV Aprile, 2 - TEL. 0143/826652;

TORTONA Corso Romita, 25/b - TEL. 0131/865922 - 0131/865924.



ADDESTRAMENTO CANI 11/08/2020

Il cacciatore può esercitare l’addestramento e l’allenamento dei cani da caccia nell’ambito di caccia ove risulti ammesso all’esercizio dell’attività venatoria dal 15 agosto al 16 settembre compreso, anche ai fini dell’effettuazione dei censimenti, tutti i giorni, esclusi il martedì e il venerdì, nei terreni destinati all’esercizio dell’attività venatoria, ad eccezione dei terreni in attualità di coltivazione.
L’addestramento dei cani nelle Z.P.S. e nelle Z.S.C. ricadenti nel territorio degli A.T.C., dei C.A., delle A.F.V. e delle A.A.T.V. può essere effettuato a partire dal 2 settembre al 16 settembre compreso, tutti i giorni, esclusi il martedì e il venerdì, nei terreni destinati all’esercizio dell’attività venatoria, ad eccezione dei terreni in attualità di coltivazione.
L’attività di addestramento ed allenamento dei cani da caccia rimane invariata anche nel caso di modifica dei periodi dell’attività venatoria a determinate specie e può proseguire negli A.T.C. e C.A., nelle A.F.V. e A.A.T.V. fino al 31 dicembre compreso.
Le operazioni di addestramento e di allenamento dei cani sono vietate a distanza inferiore a 100 metri dai luoghi in cui la caccia è vietata e dalle A.F.V. e A.A.T.V..
Non è consentito l'addestramento dei cani dalle ore 14.00 alle ore 16.00.
Durante l'addestramento, l'allenamento e le prove degli ausiliari, così come durante l'esercizio venatorio, è in ogni caso vietato l'uso di collari elettrici, fatta eccezione per i collari dotati di solo controllo di posizionamento globale (GPS) o di solo richiamo sonoro senza scarica elettrica.


Articolo 12 comma 2 della legge regionale 19 giugno 2018, n. 5. (Tutela della fauna e gestione faunistico-venatoria) e ss.mm.ii. Modifica delle percentuali per i cacciatori residenti in altre regioni o all'estero, in attuazione della DGR 21-1796 del 31/07 07/08/2020

La Giunta regionale in data odierna ha deliberato:
- di disporre, in attuazione della DGR n. 21-1796 del 31 luglio 2020, di modificare le percentuali dei cacciatori residenti in altre regioni o all'estero, sempre nel rispetto del limite massimo di cacciatori ammissibili per gli ATC e CA, come deliberato dai rispettivi Comitati di gestione. Per l'A.T.C. AL 4 la richiesta di innalzamento della percentuale dei cacciatori residenti in altre regioni o all'estero è del 17%.
TUTTI i cacciatori residenti fuori regione che hanno presentato regolare domanda di nuova e di ulteriore ammissione sono ammessi.

I CACCIATORI AMMESSI potranno regolarizzare la loro posizione effettuando il pagamento della quota di ammissione di € 120,00 entro e non oltre Il 31 agosto con le seguenti modalità:
- bollettino postale c/c 12784153 intestato a A.T.C. AL 4 "Acquese Ovadese" Via Gramsci, 32 - 15011 Acqui Terme;
- bonifico bancario utilizzando il seguente
IBAN IT09 H076 0110 4000 0001 2784 153.

EVENTUALI RICHIESTE DI RIMBORSO DOVRANNO PERVENIRE ENTRO E NON OLTRE IL 20 SETTEMBRE 2020


RIAPERTURA TERMINI PRESENTAZIONE DOMANDE DI ULTERIORE AMMISSIONE (SOLO PER I RESIDENTI IN PIEMONTE) 03/08/2020

La Giunta regionale in data 31.07.2020 ha deliberato:
- di stabilire, per l’anno venatorio 2020/2021, al fine di dare immediata attuazione alla modifica normativa introdotta dall’articolo 20 della LR 15/2020 (nuova formulazione dell’articolo 9, comma 1 della LR 5/2018, come modificato), di individuare il 30 agosto 2020 quale termine finale, di cui all'articolo 2, comma 4, dell’Allegato alla DGR n. 21-2512 del 03 agosto 2011, come da ultimo modificata, “Indirizzi e criteri in ordine all'ammissione dei cacciatori negli ATC e nei CA”, di presentazione delle domande da parte dei cacciatori di ammissione ad un terzo o ulteriore ATC o CA.

Il 31 agosto è il termine ultimo di pagamento della quota di partecipazione di € 120,00 che potrà essere effettuata utilizzando il seguente IBAN IT09 H076 0110 4000 0001 2784 153, oppure con bollettino postale c/c 12784153 intestato a A.T.C. AL 4 "Acquese Ovadese" Via Gramsci, 32 - 15011 Acqui Terme.

dal PDF allegato è possibile scaricare il mod. di domanda

Scarica l'allegato PDF

DOMANDA DI CACCIATORE STAGIONALE (RESIDENTI IN PIEMONTE) 31/07/2020

I cacciatori residenti nella Regione Piemonte, che non hanno presentato domanda entro il 30 giugno possono ancora essere ammessi presentando la domanda di cacciatore stagionale. La quota di partecipazione è di € 150,00 deliberata dal Comitato di Gestione in data 30 luglio u.s..

dal PDF allegato è possibile scaricare il mod. di domanda

Scarica l'allegato PDF