Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Privacy Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy.
OK
     
 
21/04/2019 - 04:18  
Home Page   Contatti    
Home Page
STATUTO     
     
CENSIMENTI      
ULTIME NOVITA'      
REGOLAMENTI      
         
ANNUNCI     
PHOTOGALLERY     
LINK UTILI      

 

 

ULTIME NOVITÀ
..........................................................................................................................

CONFERMA AMMISSIONE 13/03/2019

..."I CACCIATORI RESIDENTI NELLA REGIONE PIEMONTE ammessi all'A.T.C. nella precedente stagione venatoria, ai fini della conferma dell'ammissione ai medesimi, devono effettuare il pagamento della relativa quota di partecipazione economica tassativamente entro e non oltre il 31 marzo di ogni anno. Non sono validi i versamenti effettuati oltre il 31 marzo tramite bonifico bancario con valuta antecedente tale data. I versamenti effettuati oltre tale data non sono validi ai fini della conferma ed il cacciatore è considerato rinunciatario all’A.T.C. o al C.A. e viene stralciato dall’elenco degli ammessi..." (D.G.R. n. 21-2512 del 3.8.2011 e D.G.R. n. 90-3600 del 19.3.2012, come modificata con DD.G.R. n. 52-3653 del 28.3.2012, n. 93-3803 del 27.4.2012 , n. 60-3950 del 29.5.2012, n. 211-4413 del 30.7.2012, n. 19-5443 del 26.2.2013 e n. 18-6344 del 9.9.2013).



QUESTO A.T.C. HA DATO INCARICO A POSTE ITALIANE DELL'INOLTRO AI CACCIATORI, AMMESSI NELLA PRECEDENTE STAGIONE VENATORIA, DEL BOLLETTINO POSTALE DA UTILIZZARE PER LE CONFERME, AD ECCEZIONE DEI CACCIATORI RESIDENTI FUORI REGIONE, DEGLI STAGIONALI E DI COLORO CHE HANNO CHIESTO IL RIMBORSO DELLA QUOTA ASSOCIATIVA, PER I QUALI OCCORRE PRESENTARE DOMANDA.

LE LETTERE SARANNO CONSEGNATE DAL 18 DEL MESE DI MARZO


INFO SU CENSIMENTI CAPRIOLO 04/03/2019

Come già avvenuto negli ultimi due anni le convocazioni relative ai censimenti non saranno più inviate per posta ordinaria ma saranno trasmesse tramite sms o e-mail a cura del tecnico faunistico, nel periodo dal 11 al 20 marzo. È attivo un numero di cellulare specifico per tale attività (3347700424) e una casella di posta elettronica dedicata (atcal4capriolo@gmail.com).
Si invitano i cacciatori a salvare il numero di cellulare, in modo da riconoscere subito la provenienza del messaggio di convocazione, ma a non chiamare o mandare messaggi se non espressamente contattati.
Eventuali richieste di informazioni sui censimenti potranno invece essere inviate all’indirizzo mail sopra indicato; appena possibile si provvederà a dare risposta.
Viceversa, i cacciatori convocati ai censimenti tramite sms e/o e-mail, sono pregati di rispondere con la medesima modalità confermando la partecipazione o, per motivate esigenze, avvisando di non poter essere presenti e quindi richiedendo di essere spostati su un altro censimento.

Si ricorda di seguito quanto prevede il Regolamento in vigore al punto 2.3.: i cacciatori di selezione possono essere convocati dall’ATC per una o più giornate di censimento degli ungulati, a seconda delle esigenze tecnico-organizzative. La convocazione per i censimenti è trasmessa dall’ATC tramite posta ordinaria o posta elettronica o sms. L’assenza ingiustificata al censimento, qualora sia stato convocato, comporta per il cacciatore l’arretramento in fondo alla graduatoria determinata dai punteggi meritocratici acquisiti. La partecipazione volontaria ad ulteriori censimenti è subordinata a specifica convocazione da parte dell’ATC in base alle diverse esigenze tecnico-organizzative.


AI CACCIATORI DI SELEZIONE 01/03/2019

A seguito dell'entrata in vigore della Legge regionale 19 giugno 2018, n. 5 "Tutela della fauna e gestione faunistico – venatoria" sotto sono riportati gli articoli di interesse per i prossimi periodi di caccia di selezione.

L' Art. 12 comma 6 prevede che:

“Possono svolgere la caccia di selezione solo i cacciatori in possesso, al momento della consegna del tesserino regionale, di attestato di partecipazione a prova di tiro rilasciato da una sezione di tiro a segno nazionale o di poligono privato autorizzato con licenza di pubblica sicurezza. L’attestato di partecipazione ha validità di trenta mesi ed è sottoscritto dal direttore di tiro o dall’istruttore di tiro, abilitati a seguito dell’autorizzazione prevista dagli articoli 9 e 31 della legge 18 aprile 1975, n. 110 (Norme integrative della disciplina vigente per il controllo delle armi, delle munizioni e degli esplosivi).”

L'art. 28 comma 6 prevede che:

"Le disposizioni di cui all’articolo 12, comma 6, entrano in vigore dal 15 ottobre 2018".

Pertanto tutti coloro che intendono praticare la caccia di selezione cinghiale o capriolo dovranno esibire l'attestato di partecipazione a prova di tiro come previsto dall'art. 12 comma 6.

L'art. 13 comma 5 prevede che:

"Durante l'esercizio venatorio, nonché nel corso delle attività di contenimento di selvatici previste dalla presente legge, è obbligatorio per tutti i cacciatori ed operatori, al fine di svolgere l'attività in sicurezza, indossare giubbotto o bretelle retroriflettenti ad alta visibilità".


DOMANDA CACCIA DI SELEZIONE AL CINGHIALE 2019 01/03/2019

Scarica l'allegato PDF

REGOLAMENTO CACCIA DI SELEZIONE AL CINGHIALE 2019 01/03/2019

Scarica l'allegato PDF