06/12/2023 - 02:36  
Home Page   Contatti    
Home Page
STATUTO     
     
CENSIMENTI      
ULTIME NOVITÀ      
REGOLAMENTI      
         
ANNUNCI     
PHOTOGALLERY     
LINK UTILI     

 

 

ULTIME NOVITÀ
..........................................................................................................................

05/12/2023

GLI UFFICI DI QUESTO AMBITO RIMARRANNO CHIUSI SABATO 9 DICEMBRE


CACCIA SELEZIONE AL CAPRIOLO FEMMINA E CLASSE 0 STAGIONE 2023-2024 05/12/2023

Calendario per il prelievo dei capi di capriolo Femmina e Classe 0 (uguale per tutte le zone).

1° periodo dal 10/01 al 28/01;
2° periodo dal 03/02 al 25/02;
3° periodo dal 29/02 al 14/03.

Precisazioni sui periodi di caccia.

Per ogni classe tutti i capi sono assegnati nel 1° periodo utile in programma in ogni zona. Non è possibile richiedere anticipatamente l’assegnazione nei periodi successivi al primo poiché questi saranno utilizzati, con successive assegnazioni, soltanto in caso di avanzo di capi da abbattere.

I contrassegni non utilizzati dovranno essere tassativamente restituiti entro il secondo giorno successivo alla scadenza del periodo autorizzato.

Giornate consentite.

La caccia di selezione al capriolo è consentita per un massimo di 3 giornate alla settimana a scelta tra mercoledì, giovedì, sabato e domenica.

Distretti e zone di caccia.

Il prelievo sarà autorizzato nei 10 distretti di caccia individuati dall’ATC di cui alla relativa cartografia. Tutti i distretti sono suddivisi nelle zone di caccia già in vigore nelle stagioni venatorie precedenti ed elencate in allegato al modello A con il quale occorre richiedere il capo.
La cartina della zona di caccia di assegnazione del capo sarà consegnata ad ogni cacciatore che ne farà richiesta al momento del ritiro dell’autorizzazione. Ai fini dell’indicazione della preferenza da esprimere nel Modello A riguardo il distretto e la zona di caccia è possibile consultare la cartografia completa presso la sede dell’ATC o sul relativo sito internet (www.atcal4.it).

Tipologia di assegnazioni.

I capi sono assegnati secondo la seguente suddivisione per classi di sesso ed età:

CLASSE SESSO ETÀ

Femmina (cl. I-III) F ≥ 1 anno
Piccolo (cl. 0) M o F = 0 anni

Per la stagione venatoria 2023/24 è prevista esclusivamente l’assegnazione di CAPI SINGOLI femmina o piccolo).
I capi eventualmente rimanenti dopo la prima assegnazione possono essere immediatamente assegnati (sempre uno per volta) a coloro che ne facciano richiesta purché abbiano già effettuato l’abbattimento conforme del capo loro attribuito. Non vi è limite al carniere individuale stagionale.

LE DOMANDE DOVRANNO PERVENIRE ENTRO IL 14 DICEMBRE P.V.


Scarica l'allegato PDF

A CACCIA NON SI VA' QUANDO.... 04/12/2023

In riferimento alla Legge Regionale 19 giugno 2018, n. 5 art. 23 lettera e) ed alla D.G.R. n° 20-8485 del 01/03/2019 la caccia è vietata sui terreni coperti in tutto o nella maggior parte di neve. E' consentita esclusivamente nella forma di caccia di selezione per tutti gli ungulati.


PERIODO ADDESTRAMENTO CANI - PRECISAZIONI 04/12/2023

Come già indicato nel Calendario Venatorio Regione Piemonte Stagione 2023/2024, nell'Allegato B al punto 3.4. "L’attività di addestramento ed allenamento dei cani da caccia rimane invariata anche nel caso di modifica dei periodi dell’attività venatoria a determinate specie e può proseguire negli A.T.C. e C.A., nelle A.F.V. e A.A.T.V. fino al 31 dicembre compreso.", si ritiene opportuno specificare che anche sul territorio dell'ATC AL 4 sono consentite le operazioni di addestramento cani sino al 31/12/2023."

IL PRESIDENTE
Ing. Walter BORREANI


DIVIETO DELLE MUNIZIONI AL PIOMBO NELLE ZONE UMIDE: PUBBLICATA SULLA GAZZETTA UFFICIALE LA MODIFICA ALLA LEGGE 157/92 10 Ottobre 2023 10/10/2023

Con Legge n. 136 del 9 ottobre 2023, sono state apportate alcune modifiche e integrazioni alla Legge 157/92 tra le quali una riguarda la problematica relativa all’uso e al trasporto delle munizioni al piombo nelle aree umide o in prossimità di esse.

Il divieto di detenere munizioni contenenti piombo è vigente con riferimento:

- alle zone di cui alla Convenzione relativa alle zone umide di importanza internazionale del 1971 (nota come Convenzione di Ramsar) ai sensi della quale al momento non risulta istituita alcuna zona in Piemonte;

- alle zone umide ricadenti all’interno di riserve naturali e oasi di protezione istituite a livello nazionale e regionale, dove l’attività venatoria è comunque di per sé vietata;

- alle zone umide ricadenti nei siti di interesse comunitario (SIC) o in zone di protezione speciale (ZPS).

Si ricorda che per quanto riguarda i SIC, le ZSC e le ZPS permane il divieto di utilizzo di munizionamento al piombo sull’intero territorio ai sensi delle Misure di conservazione per la tutela della Rete Natura 2000 del Piemonte.

Il PDF allegato contiene la modifica

Scarica l'allegato PDF

< Precedenti